Scopriamo le caratteristiche del nuovo browser di Opera

Opera

Il nuovo browser di Opera è disponibile da pochi giorni nella sua versione Beta, sulla scia di Chrome, Firefox e Dolphin, e porta il web dritto nelle tue tasche. Il nuovo browser si basa sulla piattaforma WebKit, la stessa utilizzata da Safari di Apple e Chrome di Google. Ma quali sono le novità che questa nuova versione di Opera comporta? Andiamo a scoprirle insieme.

Innanzitutto salta all’occhio il nuovo layout, adesso pulito ed intuitivo, è dotato di una barra superiore che fornisce la possibilità di aggiungere istantaneamente delle pagine ad esso, in modo da accedervi in maniera rapida e veloce.  Anche la barra di navigazione risulta essere bella esteticamente ma soprattutto funzionale; facendoci tap per scriverci, si otterranno le opzioni relative al motore di ricerca da selezionare. Quello di default è Google.  E’ presente poi il tasto “O” di Opera, che ci introduce ad alcune interessanti caratteristiche, quali la possibilità di condividere istantaneamente il contenuto che stiamo visualizzando, o accedere alla cronologia, od ancora alla caratteristica “Discover”, che permetterà nella versione completa di trovare tutte le news di nostro interesse in maniera velocissima.

La caratteristica più interessante però, è senza dubbio quella della modalità Off Road; questa opzione permetterà sostanzialmente di risparmiare dati, e di utilizzare il browser anche quando la connessione fa un po’ di capricci. Si potrà salvare una pagina per leggerla successivamente, o effettuare una ricerca all’interno di essa. Ancora, ci sarà la possibilità di aprire delle schede private, che proprio come per i computer desktop, in quel caso non salverà il link nella cronologia delle esplorazioni.

L’app per il web browsing di Opera è disponibile gratis nella sua versione Beta sul Google Play Store, e sostanzialmente ci ha destato una buona impressione. Aspettiamo dunque la versione completa, di quello che può porsi come una buona alternativa ad i browser per dispositivi mobili più blasonati.

Vi lasciamo al video di presentazione!