Tablet Ubuntu in arrivo quest’oggi da HTC!

19 Febbraio 2013 0 Di Claudio Chiricolo

HTC terrà oggi due conferenza stampa in simultanea tra Londra e New York, nelle quali presenterà il tanto anticipato, proprio da essa stessa, nuovo HTC One (Tablet Ubuntu), lo smartphone di cui vi abbiamo parlato sotto il nome in codice di M7. Potrebbe però esserci un colpo di scena notevole, relativo a qualcosa che HTC si è guardata bene dal non lasciar trapelare. La compagnia ha infatti pubblicato una foto sul profilo ufficiale di Instagram e Twitter nel quale si vedono chiaramente 13 dispositivi che saranno presentati, coperti da un telo. Uno di questi ha senza dubbio l’aspetto di un tablet da 10 pollici!

tablet ubuntu

Il post è accompagnato dalle parole “19.2.13 #HTC???”, il che sicuramente fa riferimento a quanto appena descritto; quest’oggi potremmo dunque assistere al rientro in gioco della casa produttrice tecnologia Taiwanese nel settore dei tablet. A conferma di tutto ciò, c’è Canonical, la compagnia dietro Ubuntu. E’ apparso infatti sull’home page ufficiale un count down in linea con quello di HTC con una scritta misteriosa, ma mica tanto: Tick, tock, tablet time! HTC, dal canto suo, non rilasci un tablet dall’era precedente ad Ice Cream Sandwich: si trattava di HTC Flyer.

Un altro aspetto interessante relativo al dispositivo in questione è relativo al fatto che questo possa essere il primo tablet in assoluto ad avere un dual boot tra i sistemi operativi Android e Ubuntu, in virtù del fatto che forse non sarebbe così saggio lanciare sul mercato un dispositivo equipaggiato solo da un sistema operativo che non ha alcuna maturità essendo praticamente appena nato, ovviamente per quanto concerne le versione mobile di esso. In questo senso, questa mossa potrebbe rivelarsi davvero azzeccata, in quanto rendere il tablet appetibile sia per gli sviluppatori sia per i consumatori medi che avrebbero dunque il pieno accesso dal Google Play Store.

tablet ubuntu

Insomma, magari si tratterà di due annunci diversi, ma l’immagine postata proprio da HTC si presta facilmente all’interpretazione in merito ad un dispositivo che è stato tenuto nascosto così bene. Ovviamente vi aggiorneremo in merito!