Samsung Galaxy Ace 3 avrà Android 4.2.2

18 Aprile 2013 0 Di Claudio Chiricolo

Mentre la maggior parte dell’attenzione, da qualche settimana a questa parte, è rivolta all’ultimo dispositivo bandiera di Samsung, la casa produttrice tecnologica lavora, nemmeno troppo sotto traccia a numerosi altri dispositivi, che andranno ad arricchire un’ ottima fascia media, quella di Samsung, in cui figurano dispositivi accessibili alla maggior parte delle tasche del suo pubblico, e che ancora posseggono delle caratteristiche discrete. E’ il caso di Samsung Galaxy Ace 3, che andrà a prendere l’eredità di Ace 2, conferendo all’intera serie una ventata di freschezza.

E’ notizia molto recente, dunque, quella che vorrebbe che da alcuni listati tecnici, saltati fuori da vari test preliminari, risulterebbe che Samsung Galaxy Ace 3, di cui vi abbiamo accennato qualche giorno fa, possa equipaggiare, direttamente dal momento in cui viene rilasciato, il popolare sistema operativo Google Android nella sua versione ultima, vale a dire la 4.2.2 Jelly Bean. Un ottimo aggiornamento dunque per un dispositivo che nonostante il tempo trascorso dal suo concepimento, e dei vari competitor sempre più agguerriti, non smette di essere uno dei punti di riferimento nella fascia media della casa produttrice tecnologica coreana.

Il dispositivo dovrebbe dunque venir reso disponibile alle spedizioni in tutto il mondo con lo stesso motore grafico attualmente utilizzato per Samsung Galaxy S2 Plus, con un display da 4 pollici dalla risoluzione discreta di 800 x 400 pixel. Il resto delle specifiche, alcune già note, comprendono un processore dual core di Broadcomm, diverso dunque da quello del suo predecessore, da 1 GHz, in coppia con 1 GB di memoria RAM; 4 GB di memoria interna, espandibile facilmente attraverso lo slot integrato per schede microSD. Supporto Dual SIM, fotocamera posteriore da 5 milioni i pixel, batteria da 1700 mAh, che dovrebbe garantire una discreta autonomia, e supporto per la connettività NFC. Il prezzo di Samsung Galaxy Ace 3 dovrebbe aggirarsi, in Europa, attorno ai 300,00€.