RAM manager: tirare fuori il meglio dalla memoria del proprio dispositivo android

21 Luglio 2015 0 Di Valerio Gestri

Molti, troppi utenti possessori di un dispositivo android hanno un problema molto comune che tormenta da sempre questo sistema operativo: quello della gestione della RAM. La memoria RAM, infatti, viene sempre maltrattata dalle app e dal sistema operativo, con uno spreco e un consumo totale che non viene mai correttamente ripulito, influendo ben presto sulle prestazioni del dispositivo e sulla sua fluidità.

 

La nuova versione di Android M, in uscita a settembre, porterà un memory manager pre-installato che dovrebbe aiutare gli utenti a placare il problema, ma se non siete possessori di dispositivi di fascia alta con 2, 3 o 4 GB di RAM, allo stato attuale dovete accontentarvi di app di terze parti che vi aiutino a gestire la RAM del vostro smartphone.
Tra le varie alternative offerte dal Google Play Store vi segnaliamo RAM Manager di Juwe11 che porterà un po’ di miglioramenti alle prestazioni del vostro dispositivo mobile, dalla fluidità nei menù, al passaggio da un’app all’altra.

 
RAM Manager all’avvio vi propone subito delle azioni specifiche pre-salvate, per qualsiasi cosa abbiate bisogno. Potete usare un profilo bilanciato, o spinto per il multitasking o per il gaming, per fare alcuni esempi. Il programma vi mette poi a disposizione alcuni tasti veloci come “clean memory” per ripulire velocemente la RAM da applicazioni non in uso e alcune opzioni per ottimizzare velocemente, al di la del profilo.

 
RAM Manager è disponibile in maniera gratuita sul Play Store, ma è possibile anche accedere ad una versione Pro al prezzo di 5 euro che vi toglierà ogni pubblicità dal programma e vi fornirà aggiornamenti più numerosi e veloci.