L’aggiornamento di Google Chrome migliora l’uso di batteria e memoria

5 Settembre 2015 0 Di Valerio Gestri

Google Chrome è diventato il browser principale su internet dal Novembre 2011 dopo aver superato il principale concorrente Mozilla Firefox arrivando a occupare quasi il 50% del mercato.

Nonostante tale popolarità, una serie enorme di caratteristiche e funzionalità spesso uniche nella categoria, ed anche una diffusione ormai che prende ogni tipo di dispositivo, il browser Google Chrome ha sempre sofferto di un problema fastidioso che riguardava l’uso mediocre delle risorse riguardanti la memoria, ed anche un consumo di batteria eccessivo.

Google ha rilasciato però un nuovo aggiornamento per tutte le versioni di Chrome, l’aggiornamento 45, che promette di migliorare le prestazioni del browser ed anche di ridurre il problema sopracitato, ripulendo la memoria più spesso e agendo su alcuni contenuti “pesanti”, limitandoli per ridurre il consumo di batteria.

Google Chrome, adesso, potrà quindi ad esempio mettere in pausa i contenuti flash se la batteria è sotto una determinata percentuale o se il contenuto si trova in una scheda che non viene usata da un po. Inoltre in caso di riapertura del browser, Chrome ora saprà quali schede state usando con frequenza e tenderà ad aprire prima quelle, senza occupare troppo la memoria cercando di aprire tutto.

Anche chi ha a disposizione un dispositivo non tanto potente, come uno smartphone vecchio o un pc datato, potrà notare delle enormi differenze con la nuova versione 45 di Google Chrome. Il browser è stato infatti reso molto più leggero con queste introduzioni soprattutto relative alla memoria.

Vi ricordiamo che per aggiornare Google Chrome sui dispositivi android (nel caso non si sia già aggiornato automaticamente) dovrete andare sul Play Store e effettuare manualmente il download.