La sostituzione degli NVIDIA Shield difettosi è stata ritardata

3 Settembre 2015 0 Di Valerio Gestri

Se avete comprato un NVIDIA Shield prodotto tra il Luglio 2014 e il Luglio 2015 sarete sicuramente stati informati dalla casa produttrice di un problema relativo alla batteria del dispositivo che, surriscaldandosi, poteva arrivare a prendere fuoco.

Per questo motivo la NVIDIA aveva disposto il richiamo di tutti i tablet per sostituirli con dispositivi nuovi di zecca, senza il problema sopracitato.

Pare però che la procedura di sostituzione richiederà più tempo del dovuto visto il gran numero di NVIDIA Shield che sono stati venduti con questo problema.

Inizialmente le tempistiche prevedevano dalle due alle quattro settimane di attesa per poter ottenere il tablet sostitutivo, ma pare addirittura che i tempi siano destinati ad allungarsi, con quasi due mesi di attesa per poter sostituire il proprio NVIDIA Shield difettato.

La NVIDIA ha mandato una mail ai propri clienti: “caro possessore di NVIDIA Shield, ci scusiamo per il ritardo nella spedizione del dispositivo sostitutivo. Stiamo lavorando il più velocemente possibile per restare nelle tempistiche promesse e ti faremo sapere non appena il tablet sarà spedito. Per qualsiasi domanda contattaci a nvidiashieldtablet@stericycle.com. Grazie per la pazienza”.

Sono quasi 90.000 i tablet NVIDIA Shield con il problema della batteria, ecco spiegato quindi il perchè dei vari ritardi.

Il tablet NVIDIA Shield è un dispositivo disegnato e pensato per il gaming, con un processore Tegra K1 e uno schermo da 8 pollici Full HD, 2 GB di RAM ed una serie di giochi ottimizzati e pensati per tale tablet.

Se avete quindi avuto a che fare con uno di questi NVIDIA Shield difettati vi toccherà armarvi di pazienza, dovrete attendere qualche giorno in più per poter di nuovo usufruire della vostra periferica di gaming.