Google Moto X: ecco le caratteristiche e il prezzo

6 Agosto 2013 Off Di Salvatore

Tutto quello che c’è da sapere su Google Moto X, lo smartphone degli americani che in Rete lo definiscono l’anti-iPhone

Dopo il successo del Motorola RAZR V3, era l’anno 2004, la casa alata non è riuscita a consolidare la sua posizione sul mercato, anche per merito dell’ascesa di iPhone e dei cellulari Android. Ora Motorola ci riprova con Google Moto X, lo smartphone che verrà venduto solo negli Stati Uniti, anche se sia Motorola che Big G hanno confermato che in Europa ed in Italia vedremo presto terminali assai simili con un’unica, ma importante differenza relativa al supporto delle Reti. Con il post odierno ci soffermeremo sulle caratteristiche e sul prezzo di questo nuovo cellulare che in Rete viene già definito come l’anti-iPhone.

  • Display: Google Moto X è equipaggiato da u touch-screen in alta definizione Amoled da 4,7 pollici.
  • Processore e RAM: su Google Moto X è montato un performante Snapdragon S4 dual-core da 1.7 GHz con 2 GB di RAM.
  • Taglio di Memoria: il cellulare americano avrà uno storage interno di 16 GB o di 32 GB.
  • Fotocamera: risoluzione pari a 10,5 MPX che permetteranno agli utenti di scattare foto realistiche, anche per merito della tecnologia Clear Pixel.
  • Batteria: da 2.200 mAh che secondo i produttori garantirà un’autonomia di 24 ore.
  • Sistema Operativo: Android Jelly Bean 4.2.2.
  • sensori sempre accesi: è ciò che rende unica l’esperienza d’utilizzo di questo smartphone touchless. Senza scendere nei tecnicismi, Google Moto X sono in grado di captare sia i comandi vocali che la voce dell’utente. Nello specifico, basta pronunciare la frase “Ok, Google Now” per richiamare il terminale anche se è in stad-by. Ottimo il sensore NFC.
  • Prezzo: Google Moto X con taglio di memoria di 16 GB costerà 199 dollari, mentre per il modello a 32 GB ci vorranno 249 dollari. Negli Stati Uniti d’America, i carrier lo commercializzeranno con contratto biennale.

Davvero un gioiellino questo Google Moto X dal peso di 130 grammi. Peccato sia disponibile solo negli USA. Da notare comunque che Google Moto X sarà prodotto ed assemblato interamente negli Stati Uniti da un produttore texano, Flextronics International. Uno smartphone “patriottico” che ha permesso 2.000 nuove assunzioni.

La mossa decisiva per le sorti di Motorola si è avuta il 15 agosto 2012 con l’acquisizione di Google per un valore di 12,5 miliardi di dollari. Basterà avere il supporto del Colosso di Mountain View per la rinascita? Chissà. La maggior parte degli analisti la pensa in questo modo, visto che ciò che è accaduto per LG e per Samsung.