Come bloccare singole app su Android con AppLock

Se siete in possesso di uno smartphone o tablet Android e non avete un blocco schermo complicato, potete comunque proteggere ciò che è presente nel vostro dispositivo. E’ possibile, infatti, bloccare singole applicazioni e prevenire accessi non autorizzati usando app di terze parti, spesso gratuite, disponibili sul Play Store.

L’app più popolare, facile e intuitiva, che vi permette di bloccare singole app sul vostro dispositivo è senz’altro AppLock ed è disponibile gratuitamente sul Play Store.

Una volta scaricata e installata, vi basterà aprirla e vi sarà chiesto di creare una password e fornire un indirizzo e-mail di sicurezza. Ogni volta che vorrete accedere ad un’app che avete bloccato tramite AppLock, dovrete inserire questa password. Superato questo passaggio, potrete quindi iniziare a bloccare le app sul vostro dispositivo.

L’interfaccia di AppLock è semplicissima. All’apertura vi si presenterà una lista di app presenti sul vostro dispositivo e vi basterà cliccare su di esse per poterle bloccare (apparirà un’icona di un lucchetto). Con AppLock potrete bloccare anche l’accesso alle vostre foto e ai vostri video, basterà metterli nella cartella apposita (Photo Vault o Video Vault).

Se voleste aprire un’app bloccata, vi basterà lanciarla, e vi sarà chiesto di inserire la password che avete impostato su AppLock, e funzionerà normalmente.

AppLock è la soluzione più veloce e semplice, ma se per qualche ragione non dovesse soddisfarvi, il Play Store offre una serie enorme di alternative, vi basterà cercare “app lock” per trovare tutte le applicazioni che possono aiutarvi.